PRESENZA ONLINE VIDEO: NON UNA TENDENZA DEL FUTURO MA UNA NECESSITÀ DI OGGI

Home / Blog / PRESENZA ONLINE VIDEO: NON UNA TENDENZA DEL FUTURO MA UNA NECESSITÀ DI OGGI

PRESENZA ONLINE VIDEO: NON UNA TENDENZA DEL FUTURO MA UNA NECESSITÀ DI OGGI

PRESENZA ONLINE VIDEO: NON UNA TENDENZA DEL FUTURO MA UNA NECESSITÀ DI OGGI

PERCHÉ FARE VIDEO?

1. LO STREAMING VIDEO RAPPRESENTA OGGI 2020 OLTRE IL 60% DI TUTTO IL TRAFFICO WEB. LA PERCENTUALE SALE AL 65% SE PARLIAMO DI TRAFFICO SU DISPOSITIVI MOBILE



2. LA TECNOLOGIA È PIÙ VELOCE DI NOI: DOBBIAMO CORRERE PER RIUSCIRE A STARLE DIETRO, ALTRIMENTI SIAMO PERDUTI



a) SMARTPHONE SEMPRE PIÙ PRESTANTI PER LA PRODUZIONE DI IMMAGINI E VIDEO

· risoluzione sempre maggiore

· sempre più spazio di memoria (sono stati girati documentari interamente con uno smartphone)

· funzioni arricchite e migliorate: preset per color correction – bilanciamento bianco - aggiunta grafiche ed effetti con un click…

b) FOTOCAMERE E VIDEOCAMERE SEMPRE PIÙ AVANZATE E SEMPRE PIÙ ECONOMICHE, QUINDI ACCESSIBILI (è sempre più facile e veloce produrre video. Anche chi non è capace di girare tecnicamente video di qualità si mette a fare video)







3. LE PIATTAFORME SOCIAL PUNTANO SEMPRE PIÙ SUI VIDEO (MARK ZUCKERBERG “VIDEO FIRST”)



a. LE PIATTAFORME SOCIAL DANNO LA POSSIBILITÀ DI CARICARE VIDEO E OFFRONO VISIBILITÀ ORGANICA A CHI CARICA VIDEO (l’algoritmo delle piattaforme dà priorità a un contenuto video rispetto a un testo o un’img)



à GLI UTENTI DELLE PIATTAFORME (CHE SONO ANCHE I CONSUMATORI) SONO SEMPRE PIU VIDEOFRIENDLY, FANNO VIDEO E COMUNICANO CON I VIDEO

à È LI CHE BISOGNA ESSERE SE VOGLIAMO COMUNICARE CON I CONSUMATORI, SE VOGLIAMO FARCI NOTARE. ALTRIMENTI NON ESISTIAMO!



b. FACEBOOK - 70MLD 2019: 2,5MLD DI UTENTI MONDIALI - NATO NELLE UNIVERSITÀ PER RAGAZZI CHE DOVEVANO TENERSI AGGIORNATI E AVERE INFORMAZIONI SULLA VITA UNIVERSITARIA. OGGI ETA MEDIA È 40 ANNI, HANNO I DATI DI TUTTI à FB WATCH



c. INSTAGRAM - 20 MLD 2019: OLTRE 1MLD DI UTENTI - NATO COME GIOCO PER RAGAZZI. OGGI ETÀ MEDIA IN ITALIA 30 ANNI à DA IMG à STORIES (15 SEC) à IGTV (< 60 SEC) à SE ACCOUNT > 10.000 FOLLOWER (> 60 SEC)



d. GOOGLE – 160 MLD 2019: OLTRE 5MLD DI RICERCHE AL GIORNO



e. YT (GOOGLE): 15 MLD DOLLARI ANNO: 500 ORE DI VIDEO CARICATE OGNI MINUTO E OLTRE 1 MLD DI ORE DI VISUALIZZAZIONI AL GIORNO





f. TIK TOK à EX MUSICALLY COMPRATO DA UN’AZIENDA CINESE. OLTRE 500 MILIONI DI UTENTI CHE POSSONO SOLAMENTE PUBBLICARE E GUARDARE VIDEO, PERCHÉ SU TIK TOK SI FA SOLO QUELLO! QUALCUNO DICE CHE SIA SOLO PER RAGAZZI… ABBIAMO VISTO COSA È SUCCESSO CON FB, IG, YT…







g. TWITCH (AMAZON) à PIATTAFORMA DI LIVE STREAMING CHE DÀ LA POSSIBILITÀ AI CREATORS DI MONETIZZARE TRAMITE ANNUNCI E ISCRIZIONI - 2MLD 2018



QUESTI COLOSSI FANNO QUELLO CHE VOGLIONO: O LI SEGUI, O RIMANI INDIETRO. FINE DELLA STORIA



4. LE NUOVE GENERAZIONI, OVVERO I NUOVI CLIENTI, SONO GENERAZIONI VIDEO FRIENDLY. SONO ABITUATI A VEDERE VIDEO. NON LEGGONO ARTICOLO SUL BLOG, PERCHÈ QUANDO SONO ESPLOSI I BLOG (2006) LORO NON ERANO NATI! QUINDI GUARDANO IL VIDEO. ADDIRITTURA LA MAGGIORANZA DEI 16/17 ENNI NON USA FACEBOOK (2004), MA NUOVE PIATTAFORME SOCIAL DEDICATE ESCLUSIVAMENTE (o quasi) AL FORMATO VIDEO (IG - TIK TOK - TWITCH)



5. IL LIVELLO D’ATTENZIONE DEL CONSUMATORE RISPETTO A UN VIDEO È NETTAMENTE MAGGIORE RISPETTO A UN TESTO O UN’IMMAGINE, PERCHÉ IN POCHI SECONDI RIESCE A FAR CAPIRE ALL’UTENTE DI COSA SI PARLA E RIESCE A INCURIOSIRE, EMOZIONARE, E ANCHE STUPIRE L’UTENTE (perché agisce su più sensi, vista e udito in modo più diretto e potente)



6. MECCANISMO DI CONDIVISIONE E CONTESTUALITÀ (tanto più forte con il formato video)



7. PERIODO POST-COVID: SONO ESPLOSE PIATTAFORME DEDICATE AL VIDEO LIVE STREAMING:



a. MEETING E CONVENTION ONLINE, REGIA ONLINE (ZOOM, TEAM - Microsoft -, STREAM YARD….).

b. IL VIDEO NON È PIÙ SOLO UNO STRUMENTO DI LAVORO MA È ENTRATO A FAR PARTE DELLA VITA QUOTIDIANA. (si è passati dalla chat alla videochat)



8. FARE VIDEO E PUBBLICARLI È MOLTO MENO COSTOSO E MOLTO PIÙ SEMPLICE CHE IN PASSATO, E IL PROCESSO È PIU EFFICIENTE à ADESSO PERÒ BISOGNA RENDERLO EFFICACE!



9. DIRETTA CONSEGUENZA DEI PUNTI PRECEDENTI È CHE IL BUDGET DELLE AZIENDE E DEGLI INSERZIONISTI SI È SPOSTATO SEMPRE PIÙ SULLA PRODUZIONE VIDEO à È UN SISTEMA CHE SI AUTOALIMENTA E CONTINUA A CRESCERE (già nel 2019 gli investimenti pubblicitari online hanno superato quelli destinati ai media tradizionali)





10.CONCLUSIONE: UN’AZIENDA PUÒ ANCHE DECIDERE DI NON FARE VIDEO. MA LI FARÀ QUALCUN ALTRO, E SE NON SARÀ DOMANI, NON FRA UN MESE…MA PRIMA O POI CHI NON FA VIDEO SARÀ TAGLIATO FUORI!


Fissa un appuntamento chiamandomi al 3934349137

Paolo.

Cookie